Font Size

Cpanel
  • image
  • image
  • image
Sei qui: Home Servizi Demografici Servizi Stato Civile Dichiarazione di Nascita

Servizi Demografici

Dichiarazione di Nascita

In base alla Legge 15 maggio 1997 n. 127 (legge Bassanini), la denuncia può essere resa:
a) da uno qualsiasi dei genitori
b) da un procuratore speciale
c) dal medico o dall'ostetrica o da qualsiasi altra persona che abbia assistito al parto, senza necessita' di testimoni.

Tale dichiarazione potrà essere resa o nel Comune in cui è avvenuta la nascita (entro 10 gg) o presso la direzione sanitaria dell'ospedale o casa di cura in cui è avvenuto il parto (entro 3 gg.). La dichiarazione di nascita può essere infine fatta anche presso il Comune di residenza dei genitori, se la nascita è avvenuta in un luogo diverso, ma solo dai genitori o da uno di essi (entro 10 gg.).
La dichiarazione di nascita da parte dei genitori con unione naturale (persone non coniugate), opera un riconoscimento mediante il quale chi si presenta si dichiara genitore del neonato. Pertanto, ai sensi dell'art. 250 del Codice Civile, si devono presentare il/i genitori che intendono riconoscere il neonato e viene redatta:

  • dal/dai genitori, davanti al Direttore sanitario dell'istituto in cui è avvenuta la nascita, entro tre giorni dalla data del parto
  • dal/dai genitori, davanti all'Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza della madre (o del padre, se vi è un preciso accordo), entro dieci giorni dalla data del parto
  • dal/dai genitori, davanti all'Ufficiale di Stato Civile del comune di nascita, entro dieci giorni dalla data del parto. 

Nel caso in cui i genitori non risiedano nello stesso comune, salvo diverso accordo tra di loro, la dichiarazione di nascita è resa nel comune di residenza della madre.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.