Font Size

Cpanel
  • image
  • image
  • image
Sei qui: Home Farmacia Comunale Informazioni utili per detrazioni spese sanitarie

Informazioni utili per detrazioni spese sanitarie

Le spese sanitarie, tra le quali quelle dei medicinali, sono fiscalmente detraibili (detrazione Irpef) nella misura del 19% per la parte eccedente i 129,11 euro (l'equivalente delle vecchie 250.000 lire, Art. 13 bis DPR 917/86). Per i soggetti portatori di handicap invece le spese mediche e dei medicinali sono direttamente e completamente deducibili dal reddito.

La documentazione necessaria per la detrazione dal 1° luglio 2007 è lo scontrino fiscale parlante (o fattura) contenente la descrizione della natura, qualità e quantità dei farmaci acquistati (commi 28 e 29 dell’art. 1 della Legge 296/2006, Finanziaria per il 2007).
(Specificato di recente nelle istruzioni al Modello Unico e al modello 730 del 2009 per il periodo d'imposta del 2008).

L'autocertificazione attestante l’acquisto non serve più (è stata obbligatoria per la detrazione fino al 30 giugno 2007), e neppure serve come documentazione fiscale la ricetta o una sua fotocopia. Queste indicazioni operative sono state confermate dalla Risoluzione 10/E dell'Agenzia delle Entrate del 17 febbraio 2010.

Prodotti diversi dai medicinali anche se prescritti con ricetta medica non sono detraibili (ad es dermocosmetici, integratori dietetici o alimentari e tutto quanto comunemente definito "parafarmaco"). Altri ulteriori approfondimenti su detraibilità e scontrino parlante.

Dal 1° gennaio 2008 lo scontrino parlante deve recare il codice fiscale dell'acquirente stampato direttamente al momento dell'emissione, fornito al farmacista dall'utente che voglia avvalersi della detrazione fiscale. Lo stesso codice fiscale, sotto forma di tessera sanitaria con codice a barre a lettura ottica, dovrà necessariamente essere fornito al farmacista all'atto della spedizione delle ricette del Servizio Sanitario, secondo le disposizioni previste dal sistema per il monitoraggio della spesa farmaceutica (sistema TS).

La documentazione (scontrino parlante o fattura) non va inviata all’ufficio competente ma conservata ed esibita a richiesta (entro 5 anni). Lo scontrino "parlante" deve contenere la descrizione della natura, qualità e quantità dei farmaci acquistati, con l'indicazione del codice fiscale del contribuente.

Sono inoltre detraibili le seguenti spese inerenti la salute:

  • Visite e terapie mediche, comprese quelle omeopatiche
  • Degenze e ricoveri in ospedali e case di cura
  • Medicinali omeopatici
  • Medicinali veterinari
  • Spese per esami, analisi, prestazioni mediche in genere
  • Materiale, protesi e strumenti vari per trattamenti e cure oculistiche, dentistiche, uditive, fonetiche, o materiale diretto al recupero funzionale e sociale di soggetti affetti da patologie ed invalidità particolari.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.