Font Size

Cpanel
  • image
  • image
  • image
Sei qui: Home Musei e Luoghi culturali Il Mausoleo di Jacques Zwobada

Il Mausoleo di Jacques Zwobada

Il 6 aprile 1996 il progetto, a lungo vagheggiato da Jacques Zwobada, di realizzare un monumento imperituro alla donna del suo destino ha preso definitivamente forma, anche se privo delle caratteristiche di sontuosa architettura e ornamentazione da lui ideate in vita; oggi gran parte delle opere destinate al mausoleo eretto, dal 1956 in poi, nel Camposanto di Mentana in omaggio ad Antonia Fiermonte, la moglie morta a soli 42 anni, sono state collocate nella propria sede.

Zwobada fu scultore e disegnatore insigne e ingiustamente obliato dopo la morte; oggi però la storia dell'arte gli va restituendo il posto che gli spetta. La sua arte si collocò nella corrente dei simbolisti, dopo un inizio incerto e puramente accademico.

mausoleo jz2 vialeciperssiLe couple, primo esemplare dell'approdo alla nuova arte plastica di Zwoboda, è collocato in cima al viale di cipressi che conduce al Mausoleo del Camposanto di Mentana. A questa scultura fanno corona un gruppo di sei teste bronzee, raffiguranti amici e numi tutelari nel corso della vita dell'artista: Caplet, Letourneur, Louise a Andrè De Vilmorin, Herbè e Chadourne; alla destra di chi entra si presenta un bronzo raffigurante l'amplesso, mentre, al centro della parete di fondo e dietro l'ipogeo che racchiude le salme di Antonia e Jacques, è stato posto il busto di Antonia. Su un piedistallo, alla sinistra di questo è la testa di Jacques Zwoboda, opera di R. Letourneur. 

Tutte queste opere sono state consegnate ufficialmente, per la conservazione in situ, al Sindaco pro-tempore del Comune di Mentana, da Anna Filali, unica figlia di Atonia Fiermonte e Renè Letoueneur e figlia putativa di Jacques.

mausoleo jz3 coppia

mausoleo jz antonia mausoleo jz busto

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.